Sì, Viaggiare

E’ una delle cose più belle da fare nella vita, c’è poco da dire. Anche noi, quindi, vogliamo parlarne, analizzando soprattutto le domande che più ci facciamo quando si tratta di programmare il nostro viaggio. Ci piacciono più quelli particolari, alla ricerca dell’avventura, oppure preferiamo quelli classici, con uno schema ben dettagliato, magari in un villaggio. Inoltre, visto il periodo, sono sempre di più le persone che preferiscono visitare qualche posto nei mesi “freddi” ma non per forza durante il periodo di Natale, guadagnandone ovviamente di budget. Noi intanto diamo qualche consiglio per chi vuole fare qualcosa di diverso, di alternativo: in questo periodo, per esempio, tra autunno inoltrato e inverno, il viaggio da fare sarebbe quello in Norvegia, in particolare a Tromsø.

 

 

Questa città, famosa tra le altre cose per le sue nevicate, ha come attrazione principale quella dell’aurora boreale, ovvero un meraviglioso spettacolo di luci causato dall’interazione di particelle cariche (protoni ed elettroni) di origine solare con la ionosfera terrestre (atmosfera tra i 100–500 km). Il fenomeno ottico che ne viene fuori è caratterizzato principalmente da bande luminose di colore rosso-verde-azzurro, detti archi aurorali: qualcosa di incredibile agli occhi.

 

 

 

In teoria è possibile vedere l’aurora boreale da settembre a marzo. Noi però vi consigliamo questo periodo oppure aspettate la seconda metà di gennaio, visto che a dicembre, oltre all’aurora boreale, potreste anche vedere un po’ di neve in più rispetto alla norma. Anzi, ne sareste sommersi.

 

Da una fonte molto attendibile abbiamo scoperto che La NASA ha previsto un’attività record dell’aurora boreale durante questo inverno, affermando che sarà la più intensa in cinquant’anni. Questo è il momento giusto per andare in Norvegia a vederla!

 

 

 

Per chi invece avesse voglia di una vacanza con sole e mare inclusi ma comunque alla ricerca dell’avventura, potrebbe organizzare un bel giretto alle isole Canarie. Già dai primi di marzo ci sarebbe un clima giusto per poter visitare l’arcipelago e anche per poter fare un bagno, visto che le Canarie sono caratterizzate da un’eterna primavera: ciò significa che chi cerca l’estate d’inverno, la trova, e chi cerca un clima secco e non troppo estivo, lo trova comunque, visto che l’umidità è quasi inesistente.

 

Le isole Canarie più famose sono Gran Canaria, Fuerteventura, Tenerife e Lanzarote. Su queste isole in internet trovate di tutto e di più, ma se per caso decideste di farvi un giro a Lanzarote, vi diamo un consiglio (o una chicca, fate voi) più specifico: prendete un traghetto che dovrebbe costare intorno ai dieci euro (andata e ritorno) per La Graciosa, un’isoletta che con una superficie di 28 chilometri e una popolazione di circa 700 abitanti, rischia di far diventare unico il vostro viaggio.

 

L’isola Graciosa è fatta apposta per chi vuole relax, magari dopo aver visitato la molto più “movimentata” Lanzarote. Qui ci si rilassa, ci si gode il mare, il silenzio e un ritmo di vita particolarmente lento.

 

 

I sentieri dell’isola si possono percorrere a piedi o in bicicletta, e permettono di scoprire un mondo fatto di colori, contrasti e paesaggi molto diversi, tra oceano e terre vulcaniche. Un vero spettacolo della natura….Provare per credere! E Mi raccomando, mandateci una cartolina.

 

 

Questa voce è stata pubblicata in blog e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *