creare una softbox per le nostre foto

Un punto molto delicato all’approccio al proprio e-commerce, è l’ottenere foto dei prodotti che siano veritiere sì, ma anche chiare e ben fatte.
Certo, nell’ottica di una gestione economica, non ci si può affidare alla creazione di foto da parte di un professionista, ma si possono ottenere ottimi risultati, anche con una semplice compatta, un pò di fantasia ed altrettanta pazienza.
Non tutti sanno, infatti, che, per ottenere dei buoni risultati di luci ombre e sfondo, è utile usare una softbox (detta anche lightbox). Un piccolo contenitore, di forma quadrata, composta di pareti bianche e sottili, dalle quali penetra la luce, necessaria per ottenere foto di qualità professionale.
E’ possibile trovarla nei negozi specializzati, ma ancora più semplicemente in rete. Acquistarne inoltre di ogni dimensione e prezzo, a seconda delle necessità. Ancora più semplicemente però, è possibile crearla con le proprie mani, in maniera semplicissima e in soli dieci minuti!
Ecco dunque qualche utile consiglio, per ottenere ciò che siamo riusciti a fare noi, con pochi cent di euro!
Per farla, occorrerà:

 

– Uno scatolo
– Carta velina
– Taglierina
– Scotch
– Fogli di carta bianchi a seconda delle necessità

Lo scatolo, è possibile recuperarlo, senza spendere alcunchè, recandoci in qualsiasi supermercato o altro negozio e semplicemente chiederlo. Assicuratevi che lo scatolo, sia della forma che volete, che sia in buono stato e che non abbia difetti nocivi per il risultato finale.
Allo stesso modo la carta velina, carta bianca sottilissima, è possibile recuperarla tra gli scatoli di scarpe, generalmente femminili, ma in alternativa, è possibile comprarla in qualsiasi merceria, per pochi centesimi di euro.
Non è necessario infine, che vi spieghi cosa siano e a cosa servano taglierina scotch e fogli di carta!

Iniziamo con il ricostruire di nuovo lo scatolo, qualora ce ne fosse bisogno, e ritagliamo 3 dei 4 lati di esso, con la taglierina, lungo i bordi. In pratica per ogni lato da tagliare tagliamo lungo i bordi distanziandoci da essi 1 o 2 centimetri a seconda delle necessità. Secondo alcuni è utile togliere completamente il quarto lato, ma io l’ho lasciato per una questione di solidità della softbox. Anche questa decisione, e una questione discrezionale.
Finito di ritagliare lo scatolo, passiamo ora a ritagliare la carta velina, della stessa dimensione, o magari un pò più grande, dei lati tagliati. Incolliamo dunque la carta velina allo scatolo con lo scotch.
La nostra softbox inizia a prendere forma, ed ora manca solo lo sfondo: Per esso useremo i fogli di carta bianchi e li attaccheremo all’interno dello scatolo cercando di evitare pieghe e altro che possa fare ombre all’interno.
Il risultato finale dovrebbe essere simile a quello in figura, se non addirittura migliore, visto che quello in foto è solo una prima prova. L’esperienza ci porterà a risultati migliori…
Una volta creata la nostra softbox e impugnata la nostra compatta puntiamo ai lati destro e sinistro due lampade da comodino per ottenere la migliore luce possibile. Armiamoci di tanta pazienza ora, e miglioramo i nostri risultati fotografici, verificando da subito il sensibile miglioramento dei nostri scatti!
Semplicemente un piccolo accorgimento, per ottenere foto migliori, e migliori risultati per il nostro e-commerce: Enjoy!

Questa voce è stata pubblicata in blog e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *