Consigli per un e-commerce di successo

Realizzare tecnicamente un sito di ecommerce può non essere difficile quanto vendere. byoutique.com, consente di avere il proprio in pochi semplici click, e ti aiuta a ricordare quali sono alcuni dei punti fondamentali per la vendita online.

1. Ragiona h24

Il primo principio, è iniziare a considerare l’idea che il tuo store è aperto h24 e così sarà il tuo lavoro! il tuo cliente lo darà per scontato. Aspettati quindi ordini negli orari più disparati. Può capitare che si possa acquistare anche un costume il 24 di Dicembre alle 19.00 di sera. Questo perché le esigenze sono disparate, e le possibilità a portata di click. Dunque, chi ne avrà voglia e necessità potrà e completerà il proprio acquisto. Il tuo store non dovrà mai mostrare orari e impedimenti, neanche per ferie.

2. Investi in pubblicità

La pubblicità non è  un costo, ma un investimento. Su internet non esiste una strada ad alto traffico o principale. Uno store online, può essere anche il migliore, ma senza pubblicità è come fosse nella più sperduta delle periferie. È importante dunque, farsi conoscere, e farsi conoscere dalle persone giuste. Parliamo di target, e attraverso una buona campagna di ADV, ci si può spingere fin nel dettaglio per ottenere i migliori risultati e la migliore resa per il nostro investimento.

3. Studia le statistiche

E’ importante vedere il comportamento e l’interazione dei clienti con il nostro store online. Osservare le statistiche di accesso ci consentirà di ottenere informazioni interessanti non solo sul numero di visite, ma anche sulla tipologia delle persone: la quantità di visite provenienti da smartphone, ad esempio, come anche la provenienza geografica e il confronto tra quanti riempiono il carrello e quanti perfezionano l’acquisto. Fino a spingerci nei meandri della statistica.

4. Valorizza i Contenuti

Non smetteremo mai di ripeterlo:  Content is king. Ogni prodotto va spiegato, e addirittura raccontato al cliente. È il miglior modo per piacere ai futuri clienti, ma anche ai motori di ricerca!
Contenuto vuol dire anche immagini di valore. Se il vostro ecommerce ha le foto in bassa risoluzione, spesso uguali ad altri concorrenti o, nella peggiore delle ipotesi, nessuna foto, sarà un suicidio. Una foto ben fatta, aumenta la propensione all’acquisto, di circa sette volte rispetto all’acquisto senza immagini.
E per ogni contenuto, cerca di entrare, evidenziare ed esaltare i dettagli: senza esagerare con i particolari.Parla e descrivi in modo chiaro, semplice e preciso. Quando il cliente conosce già le caratteristiche di primo livello del prodotto, solo i dettagli faranno la differenza. I dettagli danno ulteriore spinta all’acquirente convinto e convincono quello ancora titubante.

5. Dai peso al post vendita

Il post vendita fa la differenza per un e-commerce. Zalando ne ha fatto la sua arma vincente ed oggi è tra i primi siti di vendita online per volumi e soddisfazione della clientela. Così come Amazon e tutti gli altri Big del settore. I clienti che utilizzano il servizio di post-vendita, vanno contattati, coccolati e studiate ancor più dei restanti. Affinchè il reso diminuisca, e il grado di soddisfazione dei clienti cresca esponenzialmente.

6. Acquisti in 3 click

Cura tutti i passaggi del processo di acquisto, rendendoli semplici e immediati. Si può provare il cross-selling, suggerire al cliente i prodotti correlati o gli accessori del prodotto già nel carrello. Questo può aumentare lo scontrino medio abbassando l’impatto delle spese accessorie, ma può far anche desistere completamente dall’acquisto. Nello studio del proprio store, è importante che il nostro cliente, possa acquistare senza troppe distrazioni, giungendo al check-out in soli 3 click.

Conclusioni

Certamente ci sono altri consigli per poter ottimizzare al meglio il nostro store online, ma sarà ancor più importante iniziare il proprio lavoro dai piccoli gesti. Seguire questi semplici consigli già sperimentati sarà la differenza tra l’alzare la serranda, o mettersi davanti alla porta e regalare un sorriso… Le persone ne daranno il giusto peso.

Questa voce è stata pubblicata in blog e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *